Il 27 settembre ci sarà il 3° Sciopero Globale per il Clima

Venerdì 27 settembre in tutto il mondo si terrà il 3° Sciopero Globale per il Clima, organizzato dal movimento Fridays for Future. Numerose le mobilitazioni anche in Italia.

di Lorenzo Pasqualini – Si terrà il prossimo venerdì 27 settembre, in tutto il mondo, il 3° Sciopero Globale per il Clima, organizzato dal movimento Fridays for Future. Come nei mesi scorsi, il movimento torna a chiedere misure urgenti per dimezzare le emissioni di CO2 ed evitare così un aumento di 1,5°C della temperatura media globale.

La nuova mobilitazione mondiale per il clima

“L’IPCC prevede che, se continuiamo al ritmo attuale e superiamo di 1,5°C l’aumento di temperatura media globale rispetto al periodo pre-industriale – si legge sul sito web del movimento – vari feedback loops (meccanismi irreversibili, come ad esempio lo scioglimento del permafrost) entreranno in azione provocando un improvviso aumento della temperatura”. “A quel punto – continua il comunicato del movimento – la situazione sarebbe totalmente fuori controllo e nessun intervento umano sarà più possibile”. “Per evitare questo rischio concreto, dobbiamo dimezzare le emissioni globali di CO2 entro il 2030 e azzerarle entro il 2050”.

Il movimento chiede un “cambio di paradigma per garantire un futuro alle prossime generazioni” perché “il consumo irresponsabile delle risorse del pianeta sta causando danni che ricadono su tutti i suoi abitanti”.

Comments are closed.