A lezione di TAV: storia di un treno che vuole passare per Portogruaro e dintorni

L’incontro sarà trasmesso in streaming video sul sito di Eco-magazine
Il gruppo No Tav Portogruaro, Fiom, WWF Veneto Orientale, Coordinamento No Tav Venezia-Trieste e Ya Basta danno appuntamento a tutti per il giorno venerdì 09 Marzo 2012, alle ore 20:30, presso la Sala Caminetto in Villa Comunale a Portogruaro, dove si terrà un incontro pubblico dedicato all’argomento TAV.

All’incontro, patrocinato dal Comune di Portogruaro, parteciperanno due tra i massimi esperti in materia TAV, l’ing. Ivan Cicconi e l’ing. Claudio Cancelli che ci spiegheranno tutto quello che c’è da sapere, ma che non viene detto, riguardo il Tav. Le scelte tecniche e finanziarie note e occulte, le bugie consapevoli e inconsapevoli, la bugia del finanziamento privato, la truffa ai danni dei cittadini .

Nelle prossime settimane attraverseremo le vie, le piazze, i mercati, negozi, centri aggregativi e luoghi pubblici del nostro Comune e di quelli limitrofi per distribuire volantini, affiggere locandine e soprattutto per parlare con i cittadini di quanto sia inutile, insensata e dannosa per le nostre terre e per il nostro futuro l’opera Tav.

Forniamo un primo dato per iniziare a riflettere: 
FINO AD ORA LE LINEE AD ALTA VELOCITA’ SONO COSTATE AI CITTADINI ITALIANI OLTRE 90 MILIARDI DI EURO.
1 CENTIMETRO DI LINEA AD ALTA VELOCITA’ COSTA CIRCA 5.000 EURO.
4 cm di Tav = 1 anno di pensione
3 metri di Tav = 4 sezioni di scuola materna
500 metri di Tav = 1 ospedale da 1200 posti letto, 226 ambulatori, 38 sale operatorie
1 km di Tav = un anno di tasse universitarie per 250 mila studenti, oppure 55 nuovi treni pendolari.
Gruppo No Tav Portogruaro

Comments are closed.