MANIFESTAZIONE DEI COMITATI VENETI A MIRA 23 LUGLIO

C.S.No-AR 20/07/2012MANIFESTAZIONE DEI COMITATI VENETI A MIRA LUNEDI’ 23 Luglio dalle ORE 9.00  a MIRA – Villa Widmann

PAESAGGIO VENETO: ASFALTO E CEMENTO

PRESIDIO DI PROTESTA E PROPOSTA

 

CONTRO LA DEVASTAZIONE DEL TERRITORIO

E LA CRICCA DELLA SPECULAZIONE

 

La Regione del Veneto continua nella sua opera di esproprio del territorio e dei beni comuni; sia con strumenti di pianificazione che con escamotage vari.

È il caso della revisione-peggioramento del  PTRC (Piano Territoriale Regionale di Coordinamento), bloccata da migliaia di osservazioni presentate da comitati e associazioni di tutto il Veneto nel 2009. Ora tentano di nuovo: per arrivare ad un Piano che legittima le peggiori operazioni immobiliari e infrastrutturali, la Regione sta predisponendo una variante che lo stravolge, ma dovrebbe attribuirgli addirittura “valenza paesaggistica”!!

Il processo di partecipazione per la presentazione di queste variante è stato pensato in 7 incontri ad uso e consumo di tecnici e politici regionali, ma ad esclusione dei cittadini, dei comitati e delle associazioni che si battono da anni per la difesa del territorio. L’ultimo di questi incontri è previsto per lunedì 23 luglio a Mira, in un giorno feriale di piena estate e in orario di lavoro.

La Giunta Regionale parla di ambiente e di paesaggio, ma intanto approva opere come Pedemontana, Camionabile, Romea Commerciale, Veneto City, Tessera City, TAV, Polo logistico di Giare-Dogaletto, e tantissime altre.

 

E’ una beffa a danno dei cittadini

DICIAMO LORO DI SMETTERLA!

DICIAMO LORO CHE NON ACCETTIAMO PIÙ

–  di essere abbindolati da parole come Concertazione, Partecipazione e Consultazione che nelle bocche di questi amministratori diventano solo fumo negli occhi

–  di essere presi in giro con Convegni roboanti sulla difesa del paesaggio, quando giorno dopo giorno la Regione continua a sostenere opere inutili e devastanti

–  di essere espropriati del diritto alla partecipazione, organizzando incontri di lunedì mattina, da cui sono di fatto esclusi i cittadini, e le organizzazioni sociali

–  di essere depredati del nostro territorio e della nostra salute, forzando le procedure regolari e piegandole alle logiche speculative

 

PARTECIPIAMO AL PRESIDIO E DELEGITTIMIAMO QUESTA FARSA!

 

Prime adesioni pervenute:

Forum Salviamo il Paesaggio,  Rete NO Autostrada Romea (aderente a CAT), Ecoistituto del Veneto,  Movimento Mira 2030 – Lista civica Mira Fuori del Comune, Lista civica il Ponte del Dolo, Movimento 5 Stelle Riviera del Brenta, AmicoAlbero, Coordinamento per un altro PAT di Venezia, CDST No Pedemontana, Gruppo Cittadini di Montecchio No Pedemontana, Associazione per la Salvaguardia Idraulica7azioni_locandina Padova, Rete Polesana dei Comitati – Rovigo,   Comitato Ambiente e Sviluppo di Cavarzere (VE),   Coordinamento NO TAV Veneto…

 

 

Comments are closed.