Atlante dei conflitti ambientali

Luneì 26 marzo, presso il PalaPlip di Via San Donà a Mestre, a partire dalle ore 20:45, sarà presentato lAtlante dei Conflitti Territoriali nel Veneto – malessere territoriale e proteste dei cittadini. Caratteri e peculiaretà delle mobilitazioni territoriali nel Veneto.

Interverranno:

Laura Fregolent, prof.ssa di Tecnica e Pianificazione Territoriale IUAV;

Gianfranco Bettin, Assessore all’Ambiente e Città Sostenibie del Comune di Venezia;

Luigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto;

MauroRicheldi, EMU’ centro di sperimentazione ecomuseale di Venezia;

Nato a novembre 2011, grazie ad un intenso lavoro dello staff di Legambiente in collaborazione con l’università IUAV di Venezia, l’Atlante dei Conflitti Territoriali gode della collaborazione di 78 comitati che hanno censito 49 conflitti: 12 su opere infrastrutturali, 5 su inquinamento elettromagnetico, 16 legati a diverse situazioni di consumo di suolo, 4 toccano la questione dei rifiuti, 3 sono legati ad attività di escavazione, 7 connessi ad impatti su aree verdi.

e scaturisce un quadro comunque incompleto, che ha bisogno di essere implementato con lo sforzo di tutti, ma che rende l’idea di un Veneto  fatto di cittadini che hanno smesso di assistere e che hanno cominciato a reagire. L’Atlante è uno strumento di cui possono usufruire sia comitati che singoli cittadini attivi, per dare risonanza alle loro ragioni. Uno strumento di cui si possono servire tutti i soggetti che vogliono davvero saperne di più, che vogliono davvero porre domande ed esigere risposte sul futuro loro e della loro terra.

L’Atlante è in continua evoluzione, La sua implementazione sta nella sensibilità di tutti e alla voglia di comunicare attraverso questo strumento le problematiche del proprio territorio.

www.atlanteconflittiveneto.it