Fermiamo il revamping di ALLES. Assemblea cittadina martedì 7 maggio 2013 ore 20.30 Marghera

La giunta regionale del Veneto ha approvato il revamping di ALLES.

Ciò significa trasformare Marghera nella “pattumiera” d’Italia concentrando nel nostro territorio stoccaggio e smaltimento di rifiuti tossico-nocivi di 70 tipologie diverse, rifiuti speciali pericolosi, rifiuti che arriveranno anche dal resto d’Italia e dall’estero.

 

Con questa decisione, la giunta regionale permette ad Alles di aumentare le polveri sottili e l’inquinamento acustico del 30%, cioè di incrementare il proprio giro di affari, e quindi il proprio guadagno, a spese della nostra salute! In pratica la Regione ha venduto ad Alles la nostra pelle!

Alles appartiene a Mantovani SPA, la Mantovani attualmente al centro dell’inchiesta sulla cricca mangia-appalti che da oltre 20 anni realizza tutte le grandi opere nel nostro territorio e molte altre altrove, la Mantovani il cui amministratore delegato si trova oggi in carcere per aver costituito un sistema finalizzato all’evasione fiscale per milioni di euro dopo aver ricevuto, praticamente in monopolio, una montagna di denaro pubblico. 

 

Il Comune e la Provincia di Venezia avevano già espresso parere negativo al potenziamento di Alles e così anche i medici pediatri, che da anni sono costretti a constatare un aumento costante di asma e malattie respiratorie nei bambini.

Dalle Istituzioni ai cittadini, molti avevano chiesto alla Regione di bocciare questo progetto che apre la strada ad una trasformazione di Porto Marghera nel maggiore centro di trattamento e stoccaggio dei peggiori veleni.

 

Come abitanti di questo territorio non accettiamo che la nostra salute venga messa a repentaglio per garantire il business dei grandi trafficanti di rifiuti. Chi vive a Marghera e dintorni sta già pagando un prezzo sanitario altissimo in termini di malattie per l’inquinamento.

A Marghera vogliamo le bonifiche non i rifiuti.

L’oltraggio del presidente Zaia a questa città non passerà! Impediremo ai camion carichi di rifiuti tossici di arrivare a Marghera. Bloccare questo progetto è ancora possibile, la lotta vincente contro il progetto di riapertura dell’inceneritore SG31 ne è la dimostrazione.

 

L’ASSEMBLEA PERMANENTE CONTRO IL RISCHIO CHIMICO invita tutti i cittadini a partecipare ad un’assemblea pubblica per comprendere meglio quale sia la situazione e costruire tutti insieme le prossime iniziative di protesta .

 

ASSEMBLEA CITTADINA

MARTEDI 7 MAGGIO ore 20.30 Municipio di Marghera

 

 

ASSEMBLEA PERMANENTE CONTRO IL RISCHIO CHIMICO  – http://margheraonline.it/ – pagina facebook “assemblea permanente contro il pericolo chimico a Marghera”