PADOVA: LANCIATA LA RACCOLTA FIRME PER DELIBERA CONSILIARE CONTRO LE TARIFFE-TRUFFA AEEG

A PADOVA LANCIATA LA RACCOLTA FIRME PER UNA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE CONSILIARE (DI INIZIATIVA POPOLARE) CONTRO LA TARIFFA-TRUFFA DELL’AEEG.

                          La prossima Assemblea del Consorzio di Bacino Bacchiglione -che sovrintende al ciclo integrato dell’acqua su un territorio costituito da 140 Comuni appartenenti alle province di Padova (60), Venezia (1) e Vicenza (79)- dovrà pronunciarsi  sul Metodo Tariffario Transitorio (MTT) posto in essere dall’AEEG e, dunque, sugli aumenti tariffari che, a partire dal 1° maggio 2013, l’ex AATO, in regime commissariale, aveva deciso di praticare senza alcun avallo assembleare.

Il 7 maggio scorso siamo riusciti ad avere una audizione in Consiglio Comunale -era presente il delegato del Sindaco, l’assessore Micalizzi- durante la quale abbiamo spiegato la nostra posizione sul MTT, le sue criticità ma, soprattutto, la sua contrarietà alla volontà referendaria.

Certamente, siamo coscienti che gli organi di Governo della città hanno fin qui avuto un atteggiamento non proprio favorevole all’esito referendario. Esemplare, al riguardo, è stata la fretta con la quale si è voluto chiudere l’operazione di fusione per incorporazione di Acegas-Aps S.p.A. in Hera S.p.A. il 24 settembre 2012 che  -a nostro avviso- rivela una volontà che va nella direzione del rafforzamento delle logiche gestionali improntate al mercato e al profitto.

E tuttavia, avvicinandosi la scadenza di cui sopra, non demordiamo.

Abbiamo avviato in città una Campagna-raccolta firme per sollecitare l’organo consiliare ad approvare un atto che dimostri, almeno sul piano delle tariffe (2° quesito referendario), l’effettiva volontà di rispettare sia la volontà dei cittadini  che la Legge.

Questa nuova iniziativa intende rafforzare la  Campagna di Obbedienza Civile (autoriduzione delle bollette dell’acqua del 18,82%) che ha avuto, proprio sabato 26 ottobre, un momento di forte rilancio in città.

Insomma, un motivo in più per fermarsi ai nostri banchetti e/o sportelli!!

Perché… si scrive acqua, si legge democrazia.

Padova, 4 novembre 2013                      Il Comitato Provinciale 2 SI Per l’Acqua Bene Comune di PD