Archivi Autore: Redazione EcoMagazine

Redazione EcoMagazine

ORGANIZZIAMO UNA GRANDE MANIFESTAZIONE CONTRO LA MITENI!

Nel maggio del 2016 è stata resa pubblica la ricerca da parte di un gruppo di lavoro congiunto dell’ENEA (agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sotenibile) e dell’ISDE (Associazione internazionale di medici per l’ambiente): i risultati sono inquietanti, poiché in circa trent’anni ci sono stati ben 1260 morti in Veneto da tipologie riconducibili all’inquinamento da ...

Leggi Articolo »

Verso Cop 23.  La rete Ende Gelände si mobilita contro il carbone

Dal 3 al 5 novembre la rete dei movimenti ecologisti, anti-nucleari ed anti-carbone Ende Gelände ha lanciato una serie di iniziative nella regione mineraria della Renania, in occasione della conferenza mondiale sul clima Cop23, che quest’anno si tiene a Bonn. Le Climate Defense Units assumono le giornate come centrali nel contesto della difesa del “mondo della vita” in tutti i suoi aspetti, ...

Leggi Articolo »

Sabato 14 ottobre – Stop Cementeria – Si al Parco

No alla combustione dei rifiuti 2021 – Stop Cementeria – Si al Parco Sabato 14 ottobre ore 15.30 Piazza San Marco Monselice. Sit-in con microfono aperto Ad un anno dalle grandi mobilitazioni contro il progetto di utilizzo del CSS e dei rifiuti nella cementeria di Monselice , torniamo in piazza. Il gruppo Buzzi-Unicem Produttore di un combustibile realizzato con i ...

Leggi Articolo »

Padova, “Non TAPpiamoci le orecchie!”

Un appuntamento promosso da L’Osteria Volante a Padova, mercoledì 11 ottobre 2017 ore 21, alla Fondazione Lanza, in via Dante Alighieri 55. TAP è l’acronimo di “Trans-Adriatic Pipeline” e consiste nella parte finale di un gasdotto di quasi 4mila chilometri che parte dall’Azerbaijan e giunge fino in Italia, il cui costo si ipotizza essere intorno ai 45 miliardi di euro. ...

Leggi Articolo »

In diecimila a Lonigo per “zero Pfas”. Per la prima volta in piazza i Climate Defense Units.

Una marea di persone  ha invaso questa mattina il centro di Lonigo, chiedendo un’acqua libera dai Pfas e dai veleni che da oltre trent’anni avvelenano una parte consistente di popolazione veneta. Secondo gli organizzatori hanno partecipato alla manifestazione 10 mila persone. Il piccolo comune in provincia di Vicenza si trova al centro della cosiddetta zona rossa, quella dove la concentrazione ...

Leggi Articolo »

Alla manifestazione “Acqua libera dai Pfas” (Lonigo, 8 ottobre) per la prima volta i Climate Defence Units

Di seguito il comunicato del Cimate Defence Units, che farà la sua prima apparizione pubblica alla manifestazione “Acqua libera dai Pfas”, domenica 8 ottobre alle 10.00 a Lonigo (VI). Come uomini e donne che vivono in vari territori del Veneto, abbiamo deciso di partecipare alla manifestazione di domenica 8 ottobre a Lonigo, per l’acqua libera da PFAS e denunciare ovunque ...

Leggi Articolo »

EkoPark 2017 a Monselice dal 23 al 27 agosto

Un programma denso di appuntamenti con dibattiti, musica, danza, proiezioni, visite guidate, laboratori, esposizioni. Durante la rassegna Eko-Park 2017 che si svolgerà dal 23 al 27 agosto al Parco Buzzaccarini di Monselice, saranno proiettati video su temi di salvaguardia e valorizzazione del territorio. Tutte le sere pizzeria a km zero e molto altro. L’invito è alla partecipazione e alla diffusione. EKO PARK ...

Leggi Articolo »

Legambiente: inquinate la foce del fiume Brenta e la foce del fiume Piave

Dall’indagine sul beach litter, compiuta tra aprile e maggio dai volontari di Legambiente, riscontrata la presenza di rifiuti sulla spiaggia della Brussa, nel comune di Caorle: su un’area monitorata pari a 4.000 metri quadri, trovati 252 rifiuti ogni 100 metri di spiaggia, il 9% dei quali provenienti dalle attività produttive di pesca e acquacoltura, come le reti per mitili Legambiente: ...

Leggi Articolo »

L’accordo di Parigi? La Terra ha solo il 5% di chance di rientrare nei 2 gradi – Repubblica.it

Anche se smettessimo di inquinare oggi, il pianeta si riscalderebbe di 1,3 gradi. Un tris di studi pubblicati su Nature ci mette in guardia: con ogni L’ultimo treno per evitare il riscaldamento climatico è già partito. Anche volendo, non riusciremmo a rispettare il limite di due gradi, considerato come la linea rossa oltre la quale il pianeta subirebbe ripercussioni senza ...

Leggi Articolo »