Archivi Autore: Riccardo Bottazzo

Riccardo Bottazzo
Sono un giornalista professionista, direttore di EcoMagazine. Mi ostino a vivere a Venezia e mi occupo di ambiente e di movimenti dal basso. E poi tante altre cose ancora...

Renzo Scarpa: “Un porto offshore scarica parte dei problemi sul Cavallino ma è l’unica soluzione per salvaguardare crociere e laguna insieme”

Renzo Scarpa e consigliere comunale e capogruppo del Gruppo Misto al Comune di Venezia Grandi Navi e laguna, sono due cose assolutamente incompatibili? Credo proprio di si anche se, per evitare di generalizzare e farla decadere a mera questione estetica o sentimentale, dovremmo basare questa valutazione soprattutto sull’incidenza che le navi, grandi o piccole che siano, hanno sull’ambiente che sta ...

Leggi Articolo »

Alla camera storico sì contro i reati ambientali

Dopo 16 anni e ben 4 legislatura Montecitorio approva il testo unico contro chi inquina. Ora manca solo l’ok del senato per inserire nel codice penale il Testo unificato sui delitti ambientali. Soddisfatte le ong ambientaliste e il ministro Orlando Dopo la sod­di­sfa­zione di Legam­biente e Wwf, il posi­tivo com­mento della Lipu e il silenzio-assenso di Green­peace cer­ti­fi­cano una volta di più ...

Leggi Articolo »

Alcune considerazioni sul convegno di Adria, per non disperdeci in tante iniziative locali

Carissim@, dopo l’iniziativa del 22 febbraio ad Adria, dopo aver letto la copiosa rassegna stampa sull’argomento, dopo aver predisposto ed inviato le nostre repliche (vedremo se mai e in che forma le pubblicheranno), consentitemi di esprimere, a bocce ferme o quasi, qualche considerazione. Innanzitutto, il fatto che con la nostra numerosa presenza all’Amolara siamo riusciti a fare incazzare tutti i ...

Leggi Articolo »

Giuseppe Tattara: “Un porto offshore, se fatto con precauzione, potrebbe risolvere il problema in attesa che il gigantismo navale si riveli economicamente insostenibile”

Giuseppe Tattara è membro del Comitato No Grandi Navi Grandi Navi e laguna, sono due cose assolutamente incompatibili? Sì, per la pericolosità e per la dimensione. La pericolosità perche l’errore umano è sempre possibile e comunque anche assumendo non si verifichi mai, sono possibili altri incidenti. In queste navi è frequente l’incendio che puo mettere fuori controllo la strumentazione di bordo (quindi la direzione), lo sversamento di materiale inquinante e simili. La dimensione: si pensi che la profondita media della laguna è di 1,50 com ele navi pescano dai 9 ai ...

Leggi Articolo »

Breve cronaca del convegno di Adria sulla Nuova Romea

Con il presente documento intendiamo replicare a quanto comparso sui giornali in merito al Convegno dall’eloquente titolo “Nuova Romea: concerta opportunità di sviluppo” svoltosi sabato 22 febbraio u.s. ad Adria e promosso dall’Associazione Nuova Romea. Innanzi tutto corre l’obbligo di precisare che, a differenza di quanto indicato dai giornali, non si è verificata nessuna “occupazione” della sala del Convegno con ...

Leggi Articolo »

La Carta della mobilità sostenibile della montagna

Ieri, sabato 22 febbraio, è stato scritto il primo capitolo della carta della mobilità sostenibile di montagna. Lo si è fatto con una iniziativa di riappropriazione di uno spazio pubblico, la stazione dei treni di Belluno. Un atto simbolico attraverso il quale si è voluto lanciare, alle istituzioni regionali e locali, un messaggio chiaro: il diritto alla mobilità deve essere garantito ...

Leggi Articolo »

Adria. La “passerella” del ministro diventa un convegno contro le Grandi Opere

Attivisti dei comitati polesani e di altre città della regione hanno scelto di occupare la sala del convegno dedicato a propagandare la costruzione della Nuova autostrada Romea. Un convegno che in pompa magna avrebbe dovuto vedere la partecipazione del Ministro Lupi e dell’Assessore Regionale Chisso per propagandare un’altra opera presentata come occasione di sviluppo mentre rappresenta un ennesimo scempio sul piano ambientale, nonché un grave danno economico ...

Leggi Articolo »

Grandi Opere, Grandi Truffe. Attivisti in azione al casello: L’unica Grande Opera che vogliamo è casa e reddito per tutti

“Potete passare anche domani verso le 15,30?” La domanda, neanche troppo disinteressata, di un camionista che ieri pomeriggio ha superato la gogna del casello Mestre senza sborsare un centesimo, è emblematica dell’entusiasmo con il quale è stata accolta l’iniziativa messa in atto venerdì dagli attivisti degli spazi sociali e del comitato Opzione Zero. Ugualmente emblematici, sia pure un tantino più ...

Leggi Articolo »

Vicenza: sanzionata la base al Dal Molin

Oggi, all’interno delle giornate del 21 e 22 febbraio, lanciate dall’Assemblea dei comitati e delle associazioni ambientaliste del Veneto “30N” rispondendo all’appello dei No Tav per dire No grandi opere, liberi tutti, attivisti contro le servitù militari hanno dato vita ad un’iniziativa di lotta contro la cementificazione e la militarizzazione del territorio. Nell’ultimo mese la città di Vicenza ha dimostrato nuovamente la sua ...

Leggi Articolo »

Cristiano Gasparetto: “Un porto off shore, lontano dal Cavallino, è una soluzione provvisoria. In attesa di ridiscutere il gigantismo navale”

Cristiano Gasparetto è architetto e membro del direttivo di Italia Nostra di Venezia Grandi Navi e laguna, sono due cose assolutamente incompatibili? Le grandi navi, delle quali va definita la dimensione ma certamente sopra le 40 mila tonnellate stabilite dal decreto Clini-Passera, sono assolutamente incompatibili con la laguna e devono restare in mare. Lo sono per l’inquinamento atmosferico (fumi, radiazioni, onde), ...

Leggi Articolo »