Tag Archivi: Rifiuti

La Goletta Verde lancia la campagna “Don’t waste Venice”

Una “scoassa” ogni tredici metri di canale è decisamente troppo. Senza contare che là, dietro la barena, dove butta la corrente, le stesse “scoasse” formano delle vere e proprie isola galleggianti. Regni incontratati di pantagane e di “magoghe” sparpagliarifiuti. Più al largo, dopo le dighe delle bocche di porto, la situazione non migliora. In ogni chilometro quadrato di Adriatico galleggiano 27 ...

Leggi Articolo »

Riscrivere la nuova legge sui “disastri ambientali”: a rischio il principio “chi inquina paga”.

Il Movimento Legge Rifiuti Zero ritiene fondate le preoccupazioni espresse da diversi giuristi ambientali che hanno sollevato critiche e perplessità in relazione allo stravolgimento in atto delle norme penali e delle stesse procedure in vigore a tutela in particolare dei reati di “disastro ambientale”: il Movimento condivide per questo il giudizio negativo sull’impianto legislativo proposto. Il Movimento Legge Rifiuti Zero ...

Leggi Articolo »

SIAMO TUTTI COLPEVOLI DI VOLERE UN FUTURO SENZA INCENERITORI!

SIAMO TUTTI COLPEVOLI DI VOLERE UN FUTURO SENZA INCENERITORI! Domenica 26 Gennaio, sfogliando le pagine del Giornale di Vicenza, abbiamo scoperto che 5 attivisti sono stati indagati per l’azione contro l’inceneritore Cà Capretta di Schio del 12 Ottobre scorso, quando un gruppo di trenta persone decise di chiudere simbolicamente l’entrata dell’impianto locale di smaltimento rifiuti e calò due grandi striscioni ...

Leggi Articolo »

Vivere senza inceneritori si può. Anzi, si deve. Chiude l’impianto di Fusina

di Gianfranco Bettin* –  La chiusura dell’inceneritore di rifiuti, caso più unico che raro in un’Italia in cui gli inceneritori di solito si chiudono solo per aprirne di più grandi o più moderni, sempre tuttavia di forte impatto sulla salute e sull’ambiente, è l’esito di una strategia sviluppata in più fasi. La prima è stata la rinuncia a realizzare la seconda linea dell’inceneritore, già prevista in origine. ...

Leggi Articolo »

Stop Biocidio: è il momento del #fiumeinpiena

Lunedì 22 ottobre oltre 250 persone hanno affollato la più grande assemblea sull’inquinamento e la salute degli ultimi anni a Napoli. Comitati, reti, associazioni, centri sociali, collettivi studenteschi, da Libera a Mezzocannone Occupato, da Legambiente a Commons, dai Comitati Fuochi al comitati no inceneritore di Giugliano, ma anche tanti singoli cittadini che hanno portato il loro contributo. Un fiume in ...

Leggi Articolo »

Venezia sceglie la differenziata. Chiude l’ultimo inceneritore di Fusina

Inceneritore, addio! Venezia sceglie la strada della differenziata, del riciclo intelligente e del recupero energetico. In un incontro con la stampa, svoltosi questa mattina al municipio di Mestre, l’assessore all’Ambiente, Gianfranco Bettin, ha annunciato che entro la fine dell’anno l’impianto di incenerimento situato a Fusina sarà completamente dismesso. Si chiude quindi un capitolo aperto nei primi anni ’90 quando la Regione Veneto, ...

Leggi Articolo »

Porto Marghera pattumiera d’Italia. La Regione autorizza il revamping Alles

“Se Zaia arriva in Regione, a Marghera arriva l’inceneritore”. La fosca previsione degli ambientalisti durante l’ultima campagna elettorale, si è puntualmente avverata. Il leghista Luca Zaia è diventato Governatore del Veneto e a Marghera – trattata alla guisa della pattumiera d’Italia – arrivano i rifiuti. Tanti, tossici e pericolosi. La Giunta regionale del Veneto, con una delibera datate il 10 aprile ...

Leggi Articolo »

Rifiuti Zero Firma Day domenica 14 aprile 2013.

la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare Rifiuti Zero entra nel vivo con il primo “Firma Day” organizzato in tutta Italia per domenica 14 aprile 2013. Da nord a sud i comitati territoriali organizzeranno volantinaggi, banchetti, iniziative per sensibilizzare le persone sulla problematica dei rifiuti e per raccogliere le prime firme a favore della legge. Il percorso legislativo ...

Leggi Articolo »

NUOVO PIANO REGIONALE RIFIUTI URBANI E SPECIALI

Il nuovo Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani e speciali adottato dalla Giunta regionale il 5 marzo non ci piace. Le azioni volte alla riduzione della produzione di rifiuto e alla incentivizzazione della raccolta differenziata, sono le solite generiche azioni buone nelle intenzioni, ma che appaiono come delle semplici raccomandazioni, piuttosto che veri e propri obblighi realmente incisivi per ...

Leggi Articolo »