Archivi Autore: Riccardo Bottazzo

Sono un giornalista professionista, direttore di EcoMagazine. Mi ostino a vivere a Venezia e mi occupo di ambiente e di movimenti dal basso. E poi tante altre cose ancora...

Ride To The Future

Da Venezia a Milano in bicicletta, attraversando i luoghi più colpiti dalla crisi climatica, per partecipare alle mobilitazione della preCop21 Le attiviste e gli attivisti dell’associazione The Climate Riders si stanno preparando a salire in sella per dare vita ad una carovana ciclistica che partirà giovedì 30 settembre alle ore 8 da piazzale Roma, Venezia, per arrivare sabato 2 ottobre ...

Leggi Articolo »

Salvare il futuro non ha prezzo! L’appello di FfF per il Climate Strike

SAREMO RICORDATƏ COME COLORO CHE, DI FRONTE AD UN’ENORME CRISI GLOBALE, SI RIMBOCCARONO LE MANICHE PER RISOLVERLA? Quest’anno, in autunno, si terrà la Cop 26, la conferenza mondiale a cui ogni Stato dovrà portare i propri impegni per la riduzione delle emissioni e per la risoluzione della crisi climatica. È necessario che i paesi del mondo collaborino fra loro, portando ...

Leggi Articolo »

A Milano un Climate Camp per la giustizia climatica

Torna a fine settembre il Climate Camp, il campeggio delle attiviste e degli attivisti per la giustizia climatica. Dalla laguna, il Camp si sposta quest’anno a Milano per svolgersi in contemporanea con la Pre-COP sul clima, evento preparatorio della vera e propria Conferenza sul Clima che si terrà a Glasgow dal primo al 12 novembre 2021. “In 27 anni di ...

Leggi Articolo »

La Riforma della Giustizia è un colpo di spugna per i reati ambientali

Cominciamo subito con qualche esempio. Se la cosiddetta “riforma della giustizia” fosse già stata tramutata in legge, un procedimento penale tutt’oggi aperto come quello sui Pfas che hanno avvelenato le acque di mezzo Veneto non sarebbe neppure cominciato. Ugualmente potremmo affermare per processi come quelli delle tante discariche tossiche trovate in Campania, come la Resit di Giugliano. Oppure quello denominato ...

Leggi Articolo »

La carovana fa tappa ad Arzignano: aria puzzolente di concerie

di Italo Madia – “Quel senso di vomito…” Così ha esordito qualcuno ieri a Arzignano riferendosi al “benvenuto” che ti da la cittadina con la sua aria puzzolente grazie al comparto della chimica e delle concerie presenti in valle. Vorrebbero l’inceneritore per nascondere i fanghi e le risulte mefitiche di lavorazione vecchie e nuove, della Miteni e di chi ne fa ...

Leggi Articolo »

Carovana ambientale per la salute dei territori

Le tappe della carovana Padova: incontro con i comitati territoriali veneti in lotta contro l’inquinamento da pfas, gli inceneritori, la cementificazione e devastazione ambientale. Ravenna: incontro con i comitati contro Eni ed il progetto di stoccaggio in mare della CO2 Bologna: incontro con realtà in lotta contro la speculazione edilizia, la “gentrificazione”, la cementificazione del territorio Piacenza: incontro su “salute ...

Leggi Articolo »

Riecco le Grandi Navi a Venezia, e la protesta: «Il decreto del governo è una fake news»

In laguna. Con la mastodontica Msc orchestra, un gigante da 90 mila tonnellate, si riapre la stagione crocieristica. «Il decreto – dice Andreina Zitelli del comitato No Navi – permette infatti di transitare sino a che non verrà approntata una soluzione alternativa. Soluzione che già ci sarebbe» Ha cercato di giocare in anticipo, l’Msc Orchestra. La mastodontica nave da 90 mila ...

Leggi Articolo »

«Stop al terricidio»

Moira Millán si è messa in cammino. E sarà un cammino lungo e difficile, perché lungo e difficile è il cammino di chi cerca giustizia. Si è messa in cammino con altre donne del Movimiento de Mujeres Indigenas por el Buen Vivir il 14 marzo scorso. Sono partite dalla Patagonia, dal lof mapuche di Pillan Mahuiza, con l’obiettivo di raggiungere ...

Leggi Articolo »

Una transizione ecologica a colpi di trivella

di Danilo Del Bello – A tutti è noto il famoso proverbio: se una giornata inizia bene, è probabile che finisca bene. Ma è vero anche il contrario. I primi atti concreti del ministero della transizione ecologica e del ministro Cingolani non rappresentano certo un buon inizio, con l’autorizzazione di ben 11 pozzi , fermi dal 2014, per nuove trivellazioni, ...

Leggi Articolo »

Il Recovery Plan di Draghi: più privatizzazioni, meno democrazia

Il “governo dei migliori” e il Recovery Plan ci vengono venduti come soluzioni salvifiche che cancelleranno i peccati dal nostro paese “restituendo” prosperità e benessere. La realtà però racconta di una gravissima sovversione della democrazia e di un piano infarcito della stessa cultura liberista che ci ha condotto alla situazione attuale, e che punta ancora alla privatizzazione dell’acqua. A poco più di 20 giorni dalla consegna del “nostro” ...

Leggi Articolo »