Rifiuti zero: qui ed ora!

A TUTTE LE ORGANIZZAZIONI ADERENTI ALLA CAMPAGNA LEGGE RIFIUTI ZERO
vi informiamo che sabato l’assemblea nazionale a Napoli ha unanimemente sposato la nuova Campagna “Legge Rifiuti Zero: QUI, ORA !! ” cosi come proposta dalla segreteria nazionale e condivisa dal Coordinamento nazionale del 15 febbraio a Roma, quale elemento di supporto e di attuazione in coerenza con alcuni dei principi contenuti nel testo depositato in parlamento.
Vi inviamo pertanto le schede ed il comunicato (altri materiali come SLIDE e report specifici dei singoli tavoli saranno messi sul sito www.leggerifiutizero.it) che sono state approvate con il dettaglio delle attività generali previste, di cui il Lazio ha portato il grande contributo sulla attività “Stop discariche di talquale e Stop al CSS” sia in merito al grandissimo risultato emerso dalla diffida-esposto presentato il 17 gennaio che dopo un mese si è tradotto nella chiusura di cinque storiche discariche di talquale (Bracciano – Civitavecchia – Colleferro – Guidonia – Borgo Montello LT), che rispetto alla impostazione condivisa da tutti della nuova attività per fermare la produzione di CSS, attraverso una denuncia-ricorso al Decreto Clini del 2013 che ha autorizzato il CSS-combustibile prima in Italia e subito dopo in Europa ma ANCHE attraverso la proposta alternativa che da tempo tutti sosteniamo di modificare gli impianti TMB che oggi producono il CSS in impianti a Recupero di materiali indifferenziati accuratamente selezionati per riciclarli.
Ho posto però una questione pregiudiziale a tutti i presenti, facendo presente che la gestione della precedente Campagna è stata di fatto caricata su pochissime spalle per quanto riguarda le incombenze organizzative e gestionali nazionali (predisposizione materiali – gestione dei contributi economici – gestione della campagna di comunicazione – gestione della Mailinglist e della segreteria interna – organizzazione di gruppi sui social network – redazione di comunicati ed articoli – contatti diretti con i parlamentari –  organizzazione di quattro assemblee nazionali – organizzazione di convegni ed assemblee nel Lazio – Abruzzo – Marche ) di cui potete immaginare il carico di lavoro conseguente.
QUINDI questa nuova Campagna deve vedere la PARTECIPAZIONE ALLARGATA E DIRETTA di chi è in grado di fare magari anche solo un pezzo del lavoro attinente ad una singola fase ma occorre avviare un coinvolgimento COLLEGIALE che faccia maturare tutti in questa nuova esperienza in cui possiamo organizzare sia attività di denucia e petizione popolare con raccolta firme, sia assemblee locali per coinvolgere i circoli locali, sia utilizzare una campagna di comunicazione sui social network, sia far partire sperimentazioni dirette sul compostaggio domestico ed altre buone pratiche, sia coinvolgere i Comuni che già hanno risultati apprezzabili in una nuova classifica di virtuosità basata sui DATI concreti di quanto portano in discarica dopo aver fatto tutte le operazioni di recupero.
Vi chiediamo pertanto di segnalare sia a questa Segreteria nazionale che ai vostri Referenti Regionali CON URGENZA la vostra personale DISPONIBILITA’ VOLONTARIA DI TEMPO  che la specifica COMPETENZA che può spaziare dalle competenze legali a quelle informatiche, dalle competenze grafiche a quelle educative, dalle competenze giornalistiche a quelle organizzative di assemblee, dalle competenze tecniche a quelle di reperire sponsor finanziatori.
Dovremo fare entro il 13 APRILE una nuova ASSEMBLEA DI COORDINAMENTO NAZIONALE (con i referenti regionali e provinciali) e quindi abbiamo bisogno di PORTARE IL CONTRIBUTO diretto e personale da tutte le REGIONI in termini fattivi e concreti.
Ci aspettiamo da tutti voi una proposta anche limitata ma di CONCRETO IMPEGNO per lanciare insieme questa nuova fase.
P.S. vi comunico che l’assemblea ha aderito all’unanimità anche alla Campagna per la ripubblicizzazione di CASSA DEPOSITI e PRESTITI, il cui studio “Obiettivo Discariche Zero” ha già messo in campo la previsione di costruire ALTRI CINQUANTA INCENERITORI IN ITALIA utilizzando VENTI MILIARDI DI EURO dal risparmio delle POSTE ITALIANE che confluisce in questa S.P.A. in cui le Fondazioni Bancarie con il 30% indirizzano le scelte di gestione in combutta con le multinazionali del settore come potete leggere QUI  http://www.cassaddpp.it/static/upload/stu/studio-di-settore-n.5-2014_rifiuti.pdf
Un abbraccio
Segreteria nazionale operativa

Share and Enjoy !

0Shares
0 0