Il Treno Verde arriva in Veneto

Tornare alla Terra per seminare futuro: da martedì 31 marzo a giovedì 2 aprile lo speciale convoglio di Legambiente e Ferrovie dello Stato farà tappa a Vicenza per raccontare l’agricoltura di qualità e la sana alimentazione verso l’Expo Milano 2015

 Tra le novità la presentazione degli Ambasciatori del Territorio e il “Progetto Conversione” che ha l’obiettivo di aumentare le produzioni biologiche dal 10 al 20 per cento della superficie agricola entro il 2020.

Appuntamento martedì 31 marzo alle ore 11 al binario 6 della stazione centrale di Vicenza

A bordo del Treno una mostra didattica e interattiva e la cucina viaggiante dove sfidarsi ai fornelli con ricette bio e a kilometro zero. La sfida sarà rivolta anche al popolo social con #tipicongusto

 

Farà tappa a Vicenza da martedì 31 marzo a giovedì 2 aprile il Treno Verde, la storica campagna nazionale di Legambiente e Gruppo Ferrovie dello Stato che quest’anno cambia “declinazione” per dar vita ad un viaggio speciale dedicato all’agricoltura e all’alimentazione in vista di Expo Milano 2015. Motto di questa edizione sarà “Tornare alla terra per seminare futuro” per sottolineare l’importante ruolo che l’agricoltura di qualità e delle buone pratiche ambientali e sociali ha e potrà avere anche di fronte alle sfide future. Il Veneto sarà la decima regione toccata dal tour – realizzato anche grazie al patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole, Ambientali e Forestali e il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare – che fino all’11 aprile vedrà il convoglio ambientalista ingiro per l’Italia  per far conoscere e riscoprire la bellezza e l’eccellenza dei territori, masoprattutto per raccontare le migliori esperienze dell’agricoltura italiana di qualità in viaggio verso Expo Milano 2015, l’esposizione universale su alimentazione e nutrizione. Un viaggio intenso, ricco di novità e che sta portando l’attenzione anche sul patrimonio agroalimentare italiano, che complessivamente rappresenta l’8,7% del Pil nazionale.

L’inaugurazione della tappa di Vicenza del Treno Verde è in programma martedì 31 marzo, alle ore 11, al binario 6 della stazione centrale alla presenza degli Ambasciatori del Territorio veneti, grande novità di questa edizione 2015 promossa da Legambiente e Alce Nero che avrà per protagonisti quegli agricoltori italiani e quelle realtà agricole che producono nel rispetto del patrimonio ambientale, sociale e culturale dei loro territori. Esperienze che rappresentano un possibile modello di economia sostenibile per i territori ed esempi di un movimento molto più grande, ma poco visibile di giovani e vecchi agricoltori che hanno superato il modello impoverente dell’agricoltura industriale intensiva. Il Treno Verde sarà aperto dalle ore 8.30 alle 13 per le sole classi scolastiche prenotate e dalle 16 alle 19 per il pubblico.

Quest’anno il Treno Verde ha fatto un restyling delle sue quattro carrozze, che ospiteranno una mostra didattica dedicata all’agricoltura e all’alimentazione. La prima carrozza è dedicata al tema “Agricoltura o Agricolture? Da dove nasce il cibo” e sarà un viaggio alla scoperta della terra a partire dalla difesa e tutela del suolo fino alla mitigazione dei mutamenti climatici e alla riduzione dei consumi. Ci sarà, inoltre, un percorso interattivo per scoprire da dove nasce il cibo. Tema della seconda carrozza sarà invece “La terra e il territorioChi produce il cibo?”: si parlerà di buone pratiche, di green economy, si incontreranno gli Ambasciatori del Territorio e qui si potrà sottoscrivere il Manifesto della Nuova Agricoltura. La terza carrozzasarà dedicata a “Chi Mangia? Cosa mangia?” e tra i temi si discuterà di: etichettatura, corretta e sana alimentazione, stagionalità alla dieta mediterranea, spesa sostenibile. Inoltre, all’interno della mostra di Ecolife – progetto sugli stili di vita consapevoli cofinanziato dalla Commissione Europea – si potrà avere immediata percezione dei cambiamenti climatici attraverso le immagini di COSMO-SkyMed, il sistema satellitare dell’ASI (Agenzia Spaziale Italiana) unico al mondo. Infine a bordo della quarta carrozza si parlerà di “agricoltura e sociale”, di orti in città e delle esperienze di Libera Terra e delle altre associazioni e cooperative che ogni giorno lavorano per garantire un’agricoltura sostenibile e una sana alimentazione.

Infine la cucina viaggiante, altra novità di questa edizione 2015,allestitaa bordo della terza carrozza permetterà ai ragazzi degli Istituti agrari e alberghieri di sfidarsi ai fornelli con ricette biologiche, a kilometro zero, sostenibili e senza sprechi. Una sfida che Legambiente rivolgerà anche al popolo social con #tipicongusto: chi è interessato e vuole partecipare dovrà scattare una foto con il piatto o il prodotto agroalimentare che vorrebbe portare nel futuro e postarla poi sui proprio profili social con l’hashtag #tipicongusto.

Il programma completo della tappa a Vicenza del Treno Verde 2015

BINARIO 6 STAZIONE CENTRALE

MARTEDÌ 31 MARZO

  • 8.30-13.30 apertura della mostra del treno verde per le scuole
  • 11.00 conferenza stampa di inaugurazione della tappa Veneta del Treno Verde 2015, alla presenza delle autorità e dei media verranno presentati gli Ambasciatori del Territorio, realtà alimentari e/o agricole che grazie alla loro passione, professionalità e rispetto del patrimonio locale di risorse naturali, paesaggistiche e culturali, rappresentano un modello concreto e vincente di sviluppo sostenibile per il loro territorio, che il Treno Verde presenterà anche ad Expo 2015, dove arriverà alla fine del suo percorso. Con Il Birrone, Azienda agricola P. MASSIGNAN, Azienda agricola VIGARDOLETTO, azienda agricola AI RORÈ, Biorekk (progetto Apprezziamolo), Associazione Produttori Patata di Rotzo.
  • 16.00-19.00 Apertura della mostra del Treno Verde al Pubblico
  • 16.30 Dibattito sul Tema degli OGM in Veneto, nella carrozza conferenza del Treno Verde si incontreranno gli attori economici più rilevanti nel settore produttivo (consorzi agrari, mangimistica, produttori sementieri) e della società civile, così come le associazioni di categoria per fare il punto sull’argomento insieme alla Legambiente
  • 18.30-19.30 COSA HO NELLA PANCIA? Incontro animato con giochi e racconti sul tema del rapporto tra adulti e bambini attraverso il cibo: Brani, giochi e racconti, tratti dal laboratorio in corso nelle scuole del Veneto. (60 min – Per ragazzi dai 6 anni, genitori, insegnanti, educatori.) Progetto condotto da Carlo Presotto e Matteo Balbo, promosso da La Piccionaia insieme a Prodigi della terra. Il laboratorio è la prima tappa di un progetto attualmente in corso nelle scuole del veneto che attiva una serie di esperienze e relazioni sul tema del rapporto dei bambini e dei ragazzi con il cibo. L’attività di studio sarà poi elaborata come base di lavoro dello spettacolo “Ho un lupo nella pancia” che verrà realizzato in settembre 2015 dalla Piccionaia con il testo e la regia di Valeria Raimondi ed Enrico Castellani di Babilonia teatri

MERCOLEDI 1 APRILE

  • 8.30-13.30 apertura della mostra del Treno Verde per le scuole
  • 16.00-18.00 Workshop a cura del Forum dell’Agricoltura Sociale di Vicenza in collaborazione con Coop. Il Mosaico e Coop. Easy. Sicoinvolgeranno le bambine ed i bambini in esperienze a diretto contatto con la vita della fattoria per sperimentare i Tempi della Natura (le stagioni ed i loro cicli), i Sentieri del Cibo (il biologico, la biodiversità e la territorialità dei prodotti), il Valore della Storia (la storia del territorio, i racconti e la conoscenza del mestiere dell’agricoltore) e la Fantasia in Movimento (attraverso la manualità, la creatività, la sensorialità e l’importanza del riciclo e del riuso dei materiali).
  • organizzerà dei laboratori sul tema agricolo rivolti ai bambini che toccheranno i temi della stagionalità agricola e della cura delle sementi
  • 16.00-19.00 Apertura della mostra del Treno Verde al Pubblico
  • 18.00-19.00 Aperitivo sul Treno con prodotti da Agricoltura Sociale e Commercio Equo e Solidale, con preparazione dal vivo a bordo della cucina del Treno Verde (a cura di Maurizio Radin di Pachamama) ed il racconto della provenienza e lavorazione dei prodotti da parte della coop.I Berici e Unicomondo  (richiesto contributo di 3€)

GIOVEDI 2 APRILE

  • 8.30-13.30 Apertura della mostra del Treno Verde al Pubblico
  • 11.00 nella sala conferenze saranno presenti le aziende della campagna LAIQ di Legambiente che sottoscriveranno nuovamente il Manifesto per una nuova Agricoltura.
  • 16.00-19.00 Apertura della mostra del Treno Verde al Pubblico
  • 16.30-18.00 nella carrozza conferenze si terrà l’incontro su La Canapa ed i Cambiamenti Climatici, per approfondire il ruolo di questa coltivazione -diffusissima in Veneto fino alla seconda guerra mondiale- nel combattere erosione ed impoverimento dei suoli, stress idrico e contenimento delle emissioni, il tutto in chiave di resilienza necessaria. Saranno presenti attori della filiera e istituzioni per capire come si può attivare l’economia. Con: Beppe Croce (resp naz. agricoltura Legambiente), il Presidente di Assocanapa, il presidente di Equilibrium, Confagricoltura, Coldiretti, Cia ed un rappresentante della Regione Veneto. Coordinato da Davide Sabbadin, responsabile Agricoltura di Legambiente Veneto.

Ufficio stampa Treno Verde – trenoverde@legambiente.it

Share and Enjoy !

0Shares
0 0