Verso Cop 23.  La rete Ende Gelände si mobilita contro il carbone

Dal 3 al 5 novembre la rete dei movimenti ecologisti, anti-nucleari ed anti-carbone Ende Gelände ha lanciato una serie di iniziative nella regione mineraria della Renania, in occasione della conferenza mondiale sul clima Cop23, che quest’anno si tiene a Bonn. Le Climate Defense Units assumono le giornate come centrali nel contesto della difesa del “mondo della vita” in tutti i suoi aspetti, dai mutamenti climatici alle devastazioni ambientali che attraversano i territori di ogni parte del globo. Per questa ragione rilanciano l’appuntamento, costruendo una partecipazione alle azioni anche dall’Italia

Per questa ragione rilanciano l’appuntamento, costruendo una partecipazione alle azioni anche dall’Italia attraverso autobus che partiranno da diverse città del Nord-Est venerdì 3 novembre con i seguenti appuntamenti: Venezia ore 22 Tronchetto; Marghera ore 22,15 centro sociale Rivolta (via f.lli Bandiera); Padova ore 22,30 centro sociale Pedro (via Ticino 5). Per info: stopcoal2017@gmail.com / ‭348 0099411‬. Di seguito pubblichiamo la call di Ende Gelände per le giornate di mobilitazione in Germania ed il programma.

Il campione del mondo della lignite ospita la Climate Conference

I negoziati internazionali per l’attuazione degli Accordi di Parigi sul clima avranno sede a Bonn quest’autunno (6 – 17 November 2017). Ma proprio dietro l’angolo, nella regione mineraria della Renania (maggior emissioni di Co2 in Europa) l’estrazione e il consumo del peggior combustibile fossile avviene indisturbata. La Germania è la maggior produttrice di lignite al mondo, un carbone fossile il cui sfruttamento comporta devastanti conseguenze.
Nel 2017 abbiamo l’occasione per far luce sulla fallimentare politica energetico-climatica tedesca, e di contrastare l’estrazione di questo carbone.

In prima linea contro il climate change
I governi negli ultimi 20 anni sono stati inefficaci nell’arginare la problematica del surriscaldamento globale. Le Germania difficilmente raggiungerà i suoi obiettivi, la soglia del superamento dei 1,5 gradi centigradi entro il 2020.
Ma il cambiamento climatico non aspetta: è responsabilità dei movimenti assumere sempre più azioni dirette e determinate.

System Change Not Climate Change!

Impossibile è lottare per la giustizia sociale e per la salvaguardia dell’ambiente senza prendere le distanze dal capitalismo carbonfossile-centrico. Sono ormai necessarie profonde trasformazioni socio-economiche per garantire a tutti una vita dignitosa.

We say Ende Gelände
L’anno passato oltre 4000 persone hanno occupato la miniera di carbone fossile di Lausitz interrompendo l’estrazione per 48 ore.
Quest’anno dimostriamo che né il cambiamento climatico né i movimenti hanno la pazienza di aspettare i tempi biblici dei negoziati.
L’azione deve partire oggi, giorno per giorno.

Mettiamo mano all’estrazione del carbone
Insieme dimostreremo la forza del nostro impegno per la giustizia climatica, attraverso la disobbedienza civile nell’area mineraria della Renania in occasione della conferenza sul clima della Nazioni Unite, dal 3 al 5 novembre!
Vogliamo mantenere la nostra promessa, e torneremo fino a quando le estrazioni di lignite cesseranno!

Il cambiamento climatico non attende!

 

 

Comments are closed.