Conflitti

Una diga sull’Adige. Inutile e costosa per la collettività, massacrante per l’ambiente, ma vantaggiosissima per chi la fa!

di Francesco Miazzi  e  Christianne Bergamin * – La Lagarina Hydro di Limena ha presentato alla Regione Veneto l’istanza per l’autorizzazione e la concessione per derivazione di acque pubbliche per uso idroelettrico dal fiume Adige. Si tratta, in sostanza, di un passaggio propedeutico al progetto di costruzione di una diga sull’Adige tra Badia Polesine (Rovigo) e Terrazzo (Verona), in località Rosta (a ...

Leggi Articolo »

Guerrieri di legno e Comuni resistenti. #CementoArricchito #Trento

A Besenello (Tn) c’è un “guerriero contro la Pi.Ru.Bi”. È un guerriero di legno di cedro alto 3 metri, scolpito dall’artista Florian Grott, che dalla fine del 2014 sta ai margini della statale del Brennero, all’ingresso di Besenello, il Comune trentino dove dovrebbe innestarsi l’autostrada Valdastico Nord: il tratto di 19 km che manca alla A31 Vicenza – Trento, da ...

Leggi Articolo »

Il clima del cambiamento. #OltreEconomia Festival

Duecento metri più in là, dietro un cordone di polizia da 800 mila euro (tanto è costata la protezione della sua persona nell’ultima visita a Venezia), c’era il premier Matteo Renzi. Il presidente del consiglio era a Trento per parlare di economia. E a Trento ci siamo andati anche noi, per parlare di economia. Ma dai luccicanti saloni del Festival ...

Leggi Articolo »

Il Clima del cambiamento

Da oggi fino al 2 giugno, a Trento, va in scena l’OltrEconomia Festival «A chi serve l’economia?”. Parte con questo interrogativo – da un milione di dollari – la seconda edizione dell’OltrEconomia festival, l’evento organizzato da associazioni, movimenti e realtà del volontariato sociale a Trento e in contemporanea con il Festival dell’Economia. L’OltrEconomia festival – dal 29 maggio al 2 ...

Leggi Articolo »

Confusioni e contraddizioni. I due binari che fanno correre la Tav. #CementoArricchito

di Giulio Todescan – Tav sì, Tav no. Alta velocità, alta capacità. Servizio per pendolari, concorrenza con l’aereo. C’è grande confusione nel dibattito su quella che, con una semplificazione, viene comunemente definita sui giornali e dai politici “Tav” (e così la chiameremo anche noi). In Veneto in particolar modo: perché quella che si va progettando (per la tratta Brescia-Verona ci ...

Leggi Articolo »

Trento – Al via il 29 maggio l’OltrEconomia Festival, il Clima del cambiamento

Il 30 maggio giornata dedicata ai conflitti ambientali. Dopo la grande partecipazione dello scorso anno le realtà più  significative dell’attivismo sociale, le organizzazioni, associazioni, comitati e le cittadine e i cittadini che in Trentino, Italia ed Europa si rendono protagonisti di proposte per un’economia equa e solidale, daranno vita alla seconda edizione dell’OltrEconomia Festival. Dal 29 maggio al 2 giugno ...

Leggi Articolo »

Grandi opere ad alta velocità. #CementoArricchito #Vicenza

“Realizzare interventi idraulici necessari per ridurre il rischio idraulico”. “Evitare la congestione del traffico nella zona della stazione Vicenza Tribunale”. “Evitare e prevenire criticità che dovessero generarsi per la realizzazione di opere nel sottosuolo”. “Si richiede che la realizzazione delle opere avvenga con fasi che consentano la minimizzazione degli impatti viari”, poiché “il progetto interferisce con i più importanti assi ...

Leggi Articolo »

Montecchio Maggiore: una piccola città al centro di grandi contraddizioni

Montecchio Maggiore. Solitamente il nome di questa tranquilla cittadina dell’Ovest vicentino non si legge spesso sui giornali e tanto meno lo si sente nominare nei notiziari. Eppure, nonostante in città non accada mai nulla di eclatante, se non il passaggio, ogni tanto, di qualche competizione ciclistica di livello più o meno nazionale, negli ultimi mesi ci si sta rendendo conto ...

Leggi Articolo »

C’era una volta la laguna

Tanto tempo fa – tanto che potremmo anche scrivere “c’era una volta”, se ci fosse un lieto fine come in ogni favola che si rispetti – viveva nella nobile città di Venezia uno studioso che rispondeva al nome di Cristoforo Sabbadino e che copriva il delicato incarico di “proto” della Serenissima. Noi moderni lo definiremmo un ingegnere idraulico. All’epoca correvano ...

Leggi Articolo »