News

Le grandi opere si rifanno il trucco?

Attraverso il nuovo Ministro delle Infrastrutture e Trasporti, il Governo ci fa sapere che le politiche nazionali sulle grandi opere vanno subito riviste: riduzione drastica del numero, trasparenza, fine delle procedure di emergenza e delle varianti in corso d’opera, rinuncia alle realizzazioni con contraente generale; tutte scelte da attuare con strumenti diversi, dalle opzioni politiche alle norme urgenti, dalle misure ...

Leggi Articolo »

La Orte-Mestre rimane in pista: PD, Lega, NCD e FI votano contro il ritiro del progetto

Il Governo toglie dal DEF la Orte-Mestre, ma i partiti di maggioranza mantengono in pista la nuova autostrada. Ieri alla Camera erano infatti in votazione le mozioni parlamentari del Movimento 5 Stelle e di SEL che chiedevano il ritiro definitivo del progetto, e che se fossero state approvate avrebbero scritto la parola “fine” sulla Orte-Mestre. Peccato che PD, NCD e ...

Leggi Articolo »

Trento – Successo della camminata resistente No Tav

Buon successo e partecipazione alla camminata No Tav con partenza dal guerriero contro la “Pi.Ru.Bi” (la nuova autostrada Valdastico Nord) di Besenello ed arrivo al presidio di Acquaviva Resistente. Circa settanta persone hanno camminato in allegria sull’impervio e panoramico sentiero che si snoda sopra le zone dove vorrebbero far passare la nuova ferrovia. La camminata si è conclusa con un ...

Leggi Articolo »

Traforo di base del Brennero: il DEF 2015 fa il miracolo, diminuisce i costi

Forse gli scandali che in Italia segnano il settore delle grandi opere, e delle opere pubbliche in genere, hanno influenzato il contenuto del Programma Infrastrutture Strategiche allegato al Documento di Economia e Finanza approvato dal Consiglio dei Ministri il 10.4.2015. Da circa 420 che erano le opere strategiche da realizzare, se ne selezionano 25 prioritarie (30 reali se si considerano ...

Leggi Articolo »

Scali di guerra

di Enrico Marchesini, presidio No Dal Molin – Qualche anno fa gli Usa hanno preteso e poi preso lo scalo areoportuale del Dal Molin per farne una delle più grandi basi militari in Europa. Ora gli stessi si sono presi anche lo scalo ferroviario di Via G.D’Annunzio, per caricare e scaricare armi soldati e mezzi alloggiati in quella base e inviarli nelle ...

Leggi Articolo »

Venezia, la laguna, lo scempio

La mobilitazione del 9 maggio passa per San Leonardo. Un salone riempita di gente, quello di ieri pomeriggio; come sempre quando si discute in città su un tema come quello delle Grandi Navi. Tante associazioni, tanti comitati ma anche tanti cittadini perché è oramai chiaro a tutti che quando si parla di Grandi Navi non si parla solo di Grandi ...

Leggi Articolo »

Dalla Val di Susa al Veneto. Viaggio attraverso il sistema delle Grandi Opere e le forme di opposizione cittadina ed istituzionale

L’iniziativa alla quale ti invitiamo a partecipare, è una nuova tappa di un percorso che promuoviamo da anni convinti che non si possa fare politica chiudendosi occhi e bocca, accettando quanto emerge quotidianamente dalle inchieste giudiziarie sulla realizzazione e gestione di Grandi Opere inutili, dannose e imposte. Infrastrutture in fase di realizzazione come il Mose di Venezia e l’EXPO a ...

Leggi Articolo »

Basta grandi opere! Fuori le grandi navi! Liberiamoci da mafia e corruzione

Appello alle associazioni e ai cittadini del Veneto per una grande manifestazione per liberarci dalla cricca delle grandi opere inutili, dannose e imposte, il 9 maggio!  Inizia la stagione croceristica 2015 senza che le autorità preposte abbiano ottemperato a quanto previsto dal Decreto Clini Passera in merito al passaggio delle grandi navi da crociera in Bacino San Marco.  La Marittima ...

Leggi Articolo »

L’Europa chiama Venezia

di Silvia Zanini – La nostra laguna è un territorio unico tutelato e caratterizzato da un intreccio di competenze e saperi  tecnici resi necessari dalle peculiarità proprie di un ecosistema che è forse tra i più studiati al mondo. Esistono normative speciali finalizzate alla sua tutela ma, nonostante ciò, abbiamo assistito, sopratutto negli ultimi anni, ad una serie di scempi ...

Leggi Articolo »

Passante di Mestre: i Comitati rovinano la festa a Zaia

Casello di Martellago: un’inaugurazione con tanto di benedizione per il nuovo svincolo (oltre 70 milioni di euro), ma segnata dall’assenza del Governatore della Regione Luca Zaia, che non si è presentato pur in piena campagna elettorale, e soprattutto segnata dalla presenza determinata di quei cittadini che da anni si mobilitano per la salvaguardia del territorio e contro la speculazione. I ...

Leggi Articolo »