“AAA Vendesi ridente città vista laguna”. A Venezia un convegno su “l’altro uso” delle metropoli

di Maria Fiano – Venezia in vendita. Si svolgerò a Venezia nelle giornate del 14 e 15 aprile il convegno nazionale  dal titolo emblematico: “L’altro uso” che porta al centro del dibattito la vendita dei beni pubblici e le proposte di gestione alternativa. La lunga lista delle dismissioni in atto nella città lagunare (l’isola di Poveglia, palazzo da Mula a Murano, il Teatro Anatomico, l’area dei gasometri…) parla di una rapida trasformazione della città, di un processo di turistificazione inesorabile e, dall’altra parte, di proposte di inversione di rotta che rimettono al centro la città, le sue funzioni e i suoi abitanti.

Autorganizzate, e promosse dall’associazione Poveglia per tutti e il Teatro anatomico, La Vida le due giornate veneziane sono ritmate da un programma denso: un grande convegno, una maratona musical-teatrale, una passeggiata consapevole ed un incontro nazionale sulla turistificazione. Un momento di riflessione assieme a ospiti autorevoli, e momenti di festa e di consapevolezza e di confronto.

Giorno 1: Sabato 14 aprile, Ca’ Badoer (IUAV, Calle della Lacca, 2468, 30125 San Polo)

ore 10.00 | Le realtà fanno rete – Saranno presenti oltre alle realtà che animano la città di Venezia: Ex Asilo Filangieri di Napoli, Mondeggi – Fattoria senza padroni, Casa Bettola di Reggio Emilia e le realtà della rete Decide Roma.

Il confronto in tre tavoli di lavoro:

·         Tavolo 1. Vendita del patrimonio pubblico e trasformazione delle città

in cui si affrontano la questione della vendita del patrimonio pubblico, del piano delle alienazioni e delle conseguenze sulla trasformazione delle città: quali strumenti per invertire la tendenza?

Coordina: Ilaria Boniburini (Eddyburg). Iscrizioni qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tavolo-1-vendita-del-patrimonio-pubblico-e-trasformazione-delle-citta-44257107199

 

·         2. Strumenti giuridici e trasformazioni istituzionali necessarie

in cui si aggrediscono il rapporto con le istituzioni e confrontarsi sui possibili strumenti (usi civici, regolamenti, concessioni ecc.) per il riconoscimento della gestione di spazi pubblici da parte delle comunità di cittadini.

Coordina: Giuseppe Micciarelli (Asilo Filangieri) Iscrizioni qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tavolo-2-strumenti-giuridici-e-trasformazioni-istituzionali-necessarie-44257471288

 

·         3. Autogoverno, gestione della partecipazione e sostenibilità economica

in cui si vogliono elaborare alcune linee guida per dotarsi di modelli interni di gestione delle decisioni che potenzino l’attivismo e la partecipazione mantenendo la solidità dei percorsi e delle esperienze maturate. E si vogliono affrontare il tema del lavoro e della sostenibilità economica di queste realtà in divenire ponendosi al di fuori dalle logiche del profitto e del rapporto di subordinazione tra soggetti.

Coordina: Poveglia per tutti. Iscrizioni qui: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-tav-3-autogoverno-gestione-della-partecipazione-e-sostenibilita-economica-44257607696

ore 14:30 | Suggestioni e integrazioni con:
Tomaso Montanari (storico dell’arte) “Privatizzazioni del patrimonio, implicazioni politiche e conseguenze culturali” (video – intervista)
Giovanni Semi (sociologo) “Produrre le città, gli interessi in gioco”
Marco Bersani (Attac) “Debito, causa o trappola?”
Maria Rosa Vittadini (urbanista) “Spazi di rigenerazione”
Ugo Mattei (giurista) “Tra azione, denuncia e autogestione”
Guido Cavalca (sociologo) “La sostenibilità autogestionaria, la fabbrica recuperata” (collegamento skype)

Ore 19 – presso Argo 16: maratona musical-teatrale del MA-Festival: artisti, musicisti, band si esibiranno sui due palchi dell’Argo16 per una serata di arte e convivialità per i beni collettivi

Giorno 2: Domenica 15 aprile, Passeggiata consapevole a Venezia

Ore 10:30 Ritrovo e partenza da via Garibaldi (inizio F.ta Sant’Anna) | Caffè amaro: Luoghi chiusi tra sottoutilizzo ed esigenze degli abitanti
Ore11:15 Riva dei Sette Martiri (Giardini) | L’utopia: all’orizzonte l’isola di Poveglia. Isole abbandonate, speculazioni, utopie
Ore 12 Ca’ di Dio | Turistificazione e spopolamento: quando i servizi diventano alberghi
Ore 12:45 Campo San Bartolomio | Fontego dei tedeschi: da Poste centrali a centro commerciale di lusso accanto al monito della Farmacia Morelli
Ore 13:30: Campo San Giacomo da l’Orio | R-Esistenze nella città turistificata. Pranzo condiviso e a seguire
(iniziativa co-promossa con molte associazioni cittadine)

Ore 14.00 |  Tavola rotonda “R-Esistere nella città turistificata”

Campo S.Giacomo dell’orio, la Vida [Accanto]. L’industria turistica rischia di trasformare le città da luoghi di vita in luoghi di consumo, parchi tematici costretti a rappresentare se stessi e la propria identità per vendere un’esperienza al visitatore di turno. Ne discuteremo con attivisti di molte città italiane (Roma, Napoli, Genova, Firenze….) e con Daniel Pardo dell’ABTS, l’organizzazione di cittadini di Barcellona protagonista delle lotte contro la turistificazione nella città catalana.

Comments are closed.