Archivi Autore: Riccardo Bottazzo

Riccardo Bottazzo
Sono un giornalista professionista, direttore di EcoMagazine. Mi ostino a vivere a Venezia e mi occupo di ambiente e di movimenti dal basso. E poi tante altre cose ancora...

Grandi Opere, Grandi Truffe. Attivisti in azione al casello: L’unica Grande Opera che vogliamo è casa e reddito per tutti

“Potete passare anche domani verso le 15,30?” La domanda, neanche troppo disinteressata, di un camionista che ieri pomeriggio ha superato la gogna del casello Mestre senza sborsare un centesimo, è emblematica dell’entusiasmo con il quale è stata accolta l’iniziativa messa in atto venerdì dagli attivisti degli spazi sociali e del comitato Opzione Zero. Ugualmente emblematici, sia pure un tantino più ...

Leggi Articolo »

Vicenza: sanzionata la base al Dal Molin

Oggi, all’interno delle giornate del 21 e 22 febbraio, lanciate dall’Assemblea dei comitati e delle associazioni ambientaliste del Veneto “30N” rispondendo all’appello dei No Tav per dire No grandi opere, liberi tutti, attivisti contro le servitù militari hanno dato vita ad un’iniziativa di lotta contro la cementificazione e la militarizzazione del territorio. Nell’ultimo mese la città di Vicenza ha dimostrato nuovamente la sua ...

Leggi Articolo »

Cristiano Gasparetto: “Un porto off shore, lontano dal Cavallino, è una soluzione provvisoria. In attesa di ridiscutere il gigantismo navale”

Cristiano Gasparetto è architetto e membro del direttivo di Italia Nostra di Venezia Grandi Navi e laguna, sono due cose assolutamente incompatibili? Le grandi navi, delle quali va definita la dimensione ma certamente sopra le 40 mila tonnellate stabilite dal decreto Clini-Passera, sono assolutamente incompatibili con la laguna e devono restare in mare. Lo sono per l’inquinamento atmosferico (fumi, radiazioni, onde), ...

Leggi Articolo »

La vera emergenza non è l’alta velocità ma la messa in sicurezza del territorio. Legambiente aderisce alla mobilitazione

Legambiente raccoglie l’appello del movimento No Tav per una giornata di mobilitazione nazionale il 22 febbraio contro le grandi opere inutili e il consumo di suolo. In questi giorni segnati da tragici eventi legati al dissesto idrogeologico è ancora più lampante la contraddizione del nostro Paese nel procedere con investimenti legati a grandi infrastrutture, inutili e pesantemente impattanti per il territorio, trascurando ...

Leggi Articolo »

Lasciateci Respirare raccoglie e rilancia l’appello No Tav, contro lo spreco di risorse per il diritto ad un ambiente sicuro e dignitoso

Il comitato popolare Lasciateci Respirare partecipa alla mobilitazione del 21 e 22 febbraio indetta dall’assemblea dei comitati del Veneto “30 novembre” raccogliendo l’appello del Movimento NO TAV della Val di Susa. VENERDI 21 FEBBRAIO DALLE ORE 7.00 PRESIDIO PRESSO LA STAZIONE FERROVIARIA DI MONSELICE I ripetuti e aggravati disagi nel trasporto ferroviario regionale sono il risultato del disinvestimento negli ultimi ...

Leggi Articolo »

Il Polesine contro le Grandi opere per un futuro sostenibile

La Rete dei Comitati polesani, insieme all’intera Rete regionale veneta, aderisce e partecipa attivamente alla Giornata di Mobilitazione nazionale contro le Grandi Opere e per la Difesa del Territorio e dell’Ambiente lanciata dal Movimento No TAV per il 22 febbraio 2014. Riteniamo fondamentale schieraci al fianco e condividere con questo simbolico e ormai storico movimento la lotta contro gli interessi ...

Leggi Articolo »

Resistenza e opposizione alla logica predatoria delle Grandi Opere. La Rete Stop Or Me adersisce alla giornata di lotta del 22

La Rete Stop Or-Me aderisce alla giornata nazionale di lotta del 22 febbraio La Rete nazionale Stop Orte-Mestre raccoglie e aderisce all’appello nazionale lanciato dal movimento No TAV per una mobilitazione diffusa il giorno 22 febbraio 2014. Tutti i nodi della Rete, che conta 80 adesioni in tutte e cinque le regioni interessate, stanno organizzando iniziative nei rispettivi territori per ...

Leggi Articolo »

Gigi Lazzaro: “Il mare è bene comune. La risposta al problema deve essere strategica e Marghera potrebbe rivelarsi una soluzione accettabile”

Gigi Lazzaro, presidente di Legambiente Veneto Grandi Navi e laguna, sono due cose assolutamente incompatibili? Siamo consapevoli che il tema delle Grandi Navi sia ovviamente problema complesso e, come tutto ciò che riguarda Venezia, reso ancor più delicato dall’unicità della città e del suo fragile patrimonio ambientale, storico e artistico. E’ innegabile la necessità, oggi prioritaria, di tutelare e proteggere ...

Leggi Articolo »

Silvio Testa: “Non sostengo nessun progetto. Serve un percorso logico per risolvere il problema su tutti i suoi aspetti”

Silvio Testa è l’autore del pamphlet “E le chiamano Navi”. E’ giornalista e già portavoce del Comitato NO Grandi Navi – Laguna Bene Comune Grandi Navi e laguna, sono due cose assolutamente incompatibili? C’è una soglia di incompatibilità, già superata, come dimostra la laguna centrale praticamente ridotta a un braccio di mare per la presenza di grandi canali di navigazione ...

Leggi Articolo »